Biciclette da passeggio o city bike

Le bici da passeggio sono robuste, dotate di lunghi parafanghi e anche dei paracatena. Grazie a queste caratteristiche, sulla bicicletta da passeggio si può usare il normale abbigliamento quotidiano senza sporcarsi mai. A differenza delle biciclette MTB, quelle da passeggio sono spesso monomarcia (senza cambio).
 

City bike Bottecchia: più che una bici, uno stile di vita


Le biciclette da passeggio Bottecchia rappresentano oggi uno stile di vita e una passione vera e propria per chi ama spostarsi in città con tutta l'eleganza e la praticità di una bicicletta dal look retrò. Grazie alla grande attenzione di casa Bottecchia per le tentende del mercato, oggi possiamo disporre di una bicicletta da passeggio dal design accattivante: si tratta dei modelli da città in stile vintage, ideati dalla nota ditta Bottecchia in omaggio ai nostalgici anni '30. Curate nei minimi dettagli, le city bike Bottecchia in stile retrò offrono il massimo del comfort e dell'estetica per vivere al meglio gli spostamenti urbani. Oggi inoltre, grazie alle soluzioni tecnologiche e ai materiali innovativi, le bici da passeggio sono dotate di componenti resistenti e performanti che garantiscono una sicurezza elevata.

La city bike, o bici da passeggio, è l'ideale per chi deve effettuare spostamenti brevi, senza dover affrontare terreni impegnativi. Questo modello di bici è stata pensata proprio per favorire una pedalata comoda, mantenendo una posizione eretta e meno affaticante. I parafanghi e i paracatene consentono di condurre questa bicicletta anche con la pioggia, senza sporcarsi.
 

Caratteristiche della bici da passeggio


Per le strade di città (soprattutto nei luoghi in cui sono più diffuse le piste ciclabili) non è affatto difficile imbattersi in una bici da passeggio. Quali sono le caratteristiche di questa tipologia di bicicletta
Per prima cosa, dovete pensare che la city bike è progettata per un utilizzo frequente e su un terreno regolare (cme un terreno asfaltato). Scordate le prodezze che può fare una mountain bike, ma abituatevi ad un bici costruita per garantire la massima comodità.
Per le sue caratteristiche, la bici da passeggio è la tipologia di bicicletta ideale per andare a spasso in città e per muoversi su brevi distanze con un mezzo più economico ed ecologico di un'automobile.

Le migliori bici da passeggio!
 
La bicicletta da città è una bici con:
 
  • manubrio molto alto per una postura eretta;
  • ruote lisce per avere meno attrito e abbastanza spesse da favorire l'equilibrio;
  • assenza della canna centrale nei modelli da donna;
  • diverse misure per adattarsi all'altezza dell'utilizzatore;
  • cambio dei diversi rapporti di marcia, che però nei vecchi modelli non esisteva.
 
Non dimentichiamo che le bici da passeggio consentono di sbizzarrirsi anche nella scelta di colori e stili: ci sono infatti modelli di ogni genere, da quelli più fashion a quelli retrò come la mitica Nuova Graziella.

Vediamo ora più in dettaglio le varie parti di cui è fatta la city bike.
 

Il telaio


Il telaio più diffuso è quello che la classica forma a diamante, con tubi a sezioni maggiorate, con i raccordi sulle giunzioni. Il telaio è la parte della bici sulla quale trovano alloggiamento tutte le componenti che permettono il corretto funzionamento del mezzo. Precisiamo che la taglia della bicicletta va scelta in base al proprio cavallo; per prima cosa, misurate la distanza che separa il sottosella dal terreno; successivamente applicate la seguente formula: taglia del telaio x 0,65. Per esempio, per un cavallo che misura 80 cm, la taglia del telaio sarà: 80 x 0,65 = 52 cm. Il parafango, anche se può sembrare ingombrante e antiestetico, è in realtà molto utile, soprattutto per un utilizzo femminile della bicicletta, in quanto consente di condurla anche con gonne e vestiti molto lunghi, senza il rischio di sporcarsi.

Le ruote


La ruota anteriore è agganciata alla forcella dello sterzo, mentre il carro del telaio sostiene la ruota posteriore che si muove mediante la trasmissione, formata dai pedali, dalla corona, dalle pedivelle, dalla catena e dal pignone. La ruota posteriore è generalmente caratterizzata da un meccanismo di ruota libera, che la rende indipendente dal movimento dei pedali. Per ridurre l'attrito, spesso vengono montati dei cuscinetti a sfere, presenti anche sui pedali e sullo sterzo. I cerchioni in alluminio a doppia camera da 28 pollici, a profilo rialzato, migliorano la rigidità e l'aereodinamica della bicicletta, rendendola più resistente agli urti e più performante in velocità. La forma del manubrio è fondamentale per cercare di stare comodi, mantenendo una posizione eretta. Il manubrio in alluminio, leggermente ricurvo all'indietro, è molto comodo e consente una lunga pedalata, senza soffrire di dolori cervicali o alla schiena. Il manubrio spzioso e molto ampio riduce l'assetto aerodinamico del ciclista, che ne guadagna una posizione più confortevole e rialzata.
 

Il sellino


Il sellino è generalmente di forma triangolare, collegato al telaio tramite un tubo reggisella, che scorre all'interno del piantone, permettendo la regolazione dell'altezza della sella. Lo sterzo è costituito dalla forcella, alla quale è agganciata la ruota anteriore, mediante un canotto inclinato, che consente di manovrare la direzione della ruota anteriore, rispetto all'asse longitudinale, cosentendo al mezzo di effettuare le curve.
 

L'impianto frenante


L'impianto frenante delle city bike è generalmente a disco o a tamburo, ovvero che agisce sul mozzo della ruota. Esiste anche un comando di freno a contropedale, che consente di fermare la bicicletta, attivando un freno a tamburo, se si muovono i pedali nella direzione opposta al movimento.
 

La trasmissione


La trasmissione è l'insieme degli ingranaggi e dei meccanismi che consentono il movimento del mezzo, dal ciclista alla ruota posteriore. Il sistema di trasmissione standard è formato da due ruote dentate, una applicata alla ruota posteriore e una applicata al movimento centrale sul telaio della bicicletta. Le due ruote sono vincolate da una catena che ne controlla il movimento. Il ciclista applica la propria forza sull'ingranaggio anteriore, mediante le pedivelle e i pedali.
 

Il sistema di cambio


Il meccanismo di cambio maggiormente diffuso è il cambio a deragliatore. Il numero degli ingranaggi presenti sulla ruota posteriore è variabile, detto anche cassetta o pignone, le cui combinazioni per la city bike sono generalmente sette. Un sistema di pulegge, detto anche deragliatore, permette alla catena di scivolare da una ruota all'altra, tramite una guida formata da piccole ruote dentate, che ne controllano il movimento recuperando la parte di catena in eccesso, mantenendola quindi sempre in tensione. I comandi di cambio si trovano spesso sul manubrio, oppure sono integrati alle leve del freno, sotto forma di pulsanti.
 

Le bici da passeggio pieghevoli


Le bici da passeggio si possono suddividere ulteriormente in altri gruppi, ciascuno dei quali nasce per accontentare un diverso tipo di impiego in un particolare contesto. Una tipologia particolarmente innovativa - che per alcuni versi può essere ascritta a quella delle bici da passeggio - è quella della bici pieghevole, per la quale rimandiamo all'apposito approfondimento.

Modelli Bottecchia di Biciclette da passeggio


Se state cercando la vostra nuova bici da passeggio e siete indecisi, chiedete a chi di bici se ne intende come Faress! Date un'cchiata ai modelli di casa Bottecchia acquistabili online con carte di credito o per corrispondenza in contrassegno nel negozio di forniture sportive della Faress. Tra le bici troverete anche la nuova versione della Graziella!


[Indietro]